Agraria, il premio “Soldera Case Basse” a due studiosi Unifi

Il riconoscimento internazionale è stato attribuito per uno studio su uve e vini del Centro e Sud Italia per la produzione del Sangiovese
da sinistra, Damiano_Barbato_e_Fabio_Schiavetti
da sinistra Damiano Barbato e Fabio Schiavetti

Due giovani studiosi Unifi, Damiano Barbato e Fabio Schiavetti, hanno vinto il premio internazionale “Soldera Case Basse 2018”. Il riconoscimento, indirizzato dal 2010 a giovani ricercatori di tutto il mondo che studino il vitigno Sangiovese e l’applicazione di tecniche avanzate non invasive, è stato assegnatolo scorso 6 febbraio dal produttore Gianfranco Soldera (cantina Case Basse di Montalcino) a Roma, nel palazzo di Montecitorio.

Barbato (a sinistra, nella foto) è tecnologo alimentare e borsista presso la sezione di Microbiologia del Dipartimento di Scienze e tecnologie agrarie, alimentari, ambientali e forestali, e Schiavetti è laureando nella magistrale di Scienze e tecnologie alimentari. Il riconoscimento ha premiato il loro studio su “Valutazione delle caratteristiche delle uve e dei vini da varietà originarie del Centro-Sud e Sud-Italia coltivate in un areale di elezione per la produzione del Sangiovese dell’annata 2018”.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from redazione

Residenze d’artista, la cultura a prova d’incontro

Mettere insieme alcuni fra i protagonisti dell’arte e della cultura contemporanea, decine...
Leggi di più