#studentiunifi

Una playlist firmata Escherichia coli

Un gruppo di nostri studenti alla competizione iGEM del MIT di Boston dedicata ai prototipi basati sulla biologia sintetica con un progetto di Science Art che traduce lo scambio di informazioni tra due Escherichia coli in fluorescenze e suoni. It’s the “Sound of Coli”.

Foto realizzata nell'ambito dell' Agricultural Value Chain Project in Oromia del Dipartimento di Scienze per l'economia e l'impresa

Cooperazione allo sviluppo, due storie

“Impegnarsi per costruire una società diversa spinge a guardare al mondo della cooperazione. Il percorso è impegnativo e richiede un certo spirito di adattamento. Tuttavia è fonte di gratificazione e di arricchimento straordinari”. La testimonianza di due laureate fiorentine che ci raccontano la loro esperienza.

Giovani e musei, il progetto Mysterion

Quattro iniziative, ambientate in altrettanti musei e declinate intorno al tema dell’enigma e del giallo, ideate da 80 studenti dell’Università di Firenze per i loro coetanei. Si chiama “Mysterion” il risultato del progetto “Giovani e musei” promosso dall’associazione MUS.E- Musei Civici Fiorentini.

Robot in gara per affrontare le emergenze civili

MARTA, FeelHippo e GriFone compongono la flotta di veicoli per le emergenze civili del Dipartimento di Ingegneria Industriale. Si tratta di due robot acquatici e un drone aereo che saranno impegnati in una sfida internazionale tra robot a Piombino. Svolgeranno missioni complesse in uno scenario analogo a quello dell’incidente alla centrale nucleare di Fukushima.

Gli studenti del Dilef in viaggio nell’antica Macedonia

Un’occasione per vedere e comprendere quello che hanno studiato con passione. E’ l’esperienza degli studenti che hanno partecipato al viaggio di studio nella terra natale di Aristotele e Alessandro Magno, organizzato dal Dipartimento di Lettere e filosofia.

Estate a tutto gas per Firenze Race Team

La vettura Unifi, che ha meritato il secondo posto nella competizione svoltasi a luglio a Varano (PR) fra progetti di auto realizzati da giovani universitari, è in pista ad Hockenheim nella prima gara mondiale “senza pilota” della Formula SAE.