Dall’estero a Unifi con il bando Levi Montalcini

Hanno scelto l’Ateneo fiorentino due dei ventiquattro vincitori del programma Rita Levi Montalcini 2015. Sono David Baracchi e Alice Bernamonti che entreranno a far parte rispettivamente del Dipartimento di Biologia e del Dipartimento di Fisica e astronomia.
Diritto d'autore: katatonia / 123RF Archivio Fotografico
Diritto d'autore: katatonia / 123RF Archivio Fotograficolibrary in berlin. it is one of the most advanced scientific libraries in germany

 

Un’esperienza di ricerca all’estero, il titolo di dottorato e la proposta di un progetto di studio: con questo “bagaglio” cominciano il loro percorso, come ricercatori di tipo B, i due vincitori del programma MIUR Rita Levi Montalcini che hanno scelto l’Ateneo fiorentino, fra i 24 che sono stati selezionati dal bando del 2015.

David Baracchi
David Baracchi

David Baracchi porta al Dipartimento di Biologia il suo studio sui meccanismi che sono alla base della plasticità comportamentale e cognitiva degli insetti impollinatori. Baracchi, che ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Etologia ed ecologia animale a Firenze nel 2012, nel gruppo di ricerca di Stefano Turillazzi, ha lavorato poi alla Queen Mary University of London, all’Université Paris13 e al CNRS e all’Université Paul Sabatie di Tolosa.

“Api e bombi non sono solo gli impollinatori economicamente più preziosi e minacciati in tutto il mondo, ma anche il modello di riferimento per le neuroscienze cognitive e per lo studio dei meccanismi dell’apprendimento e della memoria degli insetti – spiega il ricercatore, che entra in servizio il prossimo aprile -. La borsa Montalcini mi permetterà di studiare come nettari floreali, agenti patogeni e fitofarmaci interagiscono sulle capacità cognitive e il comportamento degli impollinatori, con la possibilità di sviluppare strategie per la gestione di questi insetti e dei sistemi agricoli”.

 

Alice Bernamonti

Alice Bernamonti entrerà a far parte del Dipartimento di Fisica e astronomia questa estate. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Fisica alla Vrije Universiteit di Bruxelles e ha lavorato alla Katholieke Universiteit di Lovanio ed è attualmente ricercatrice al Perimeter Institute for Theoretical Physics del Canada. A Firenze si occuperà di “Nuove prospettive per entanglement, singolarità dello spaziotempo e teorie di gauge fortemente accoppiate all’interno della corrispondenza AdS/CFT”.

 


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

More from Antonella Maraviglia

Una giornata con i malati di Alzheimer

Un video prodotto dal Laboratorio Multimediale ci porta dentro la quotidianità dei...
Leggi di più