Ricercatori under 40, quattro progetti finanziati da Fondazione Caript

Si sono aggiudicati il bando “Giovani@Ricerca Scientifica 2018”e hanno ottenuto complessivamente un finanziamento di 212mila euro

Sono quattro i progetti di ricerca dell’Ateneo fiorentino  che si sono aggiudicati il bando “Giovani@Ricerca Scientifica 2018” promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia (Caript)  e rivolto a giovani ricercatori under 40. Uno dei  progetti vincitori targato Unifi riguarda l’ambiente, un altro le scienze della vita e due interessano il settore agro alimentare. Complessivamente i quattro progetti premiati hanno ottenuto un finanziamento di 212mila euro.

Il progetto di ricerca di Luca Conti (“Development of New Molecular Systems for the Monitoring of Environmental Pollutants”), che ha come responsabile scientifico Barbara Valtoncoli, si basa sullo sviluppo di nuovi e innovativi sistemi molecolari per la determinazione, direttamente su campioni ambientali, di glifosato e acido amminometil fosfonico, due molecole altamente tossiche che, a causa del loro indiscriminato impiego in agricoltura, rappresentano un serio pericolo sia per l’ecosistema che per la salute umana.

Due dei ricercatori premiati: Luca Conti ed Elena Lenci

Si propone invece di sviluppare nuovi inibitori per le metalloproteasi di matrice, enzimi coinvolti nel processo di angiogenesi e metastasi tumorale, e loro derivati coniugati per studi di imaging molecolare il progetto di ricerca di Elena Lenci (“Synthesis of matrix metalloproteinase inhibitor constructs for targeted anticancer therapy with molecular imaging”), che ha come responsabile scientifico Andrea Trabocchi. La ricerca sarà sviluppata in collaborazione con il Centro interdipartimentale per lo Sviluppo Preclinico dell’Imaging Molecolare dell’Ateneo fiorentino.

Ha come oggetto l’approccio interdisciplinare per la valorizzazione di colture pregiate nella zona di Pistoia l’indagine che ha come referente scientifico Stefano Mancuso.  Si occupa, invece, di “Strategie per gli ulivi di olgia marginale recuperati utilizzando le nuove tecnologie in un contesto di cambiamenti climatici” il progetto di ricerca che ha come responsabile Marco Bindi e che sarà sviluppato da un ricercatore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari Ambientali e Forestali che sarà selezionato attraverso un bando di prossima uscita.

La cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 28 Febbraio nella sede della Fondazione a Pistoia.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Romeo Perrotta

Incendi, la prevenzione nel Mediterraneo

La prevenzione dagli incendi boschivi nel Mediterraneo è al centro di Mefisto,...
Leggi di più