Giornata mondiale della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo

Il racconto di Johar, giovane studente pachistano iscritto alla magistrale in Ingegneria meccanica per la sostenibilità, sulla sua esperienza a Firenze
Archivio fotografico 123rf.com - Riproduzione riservata

“Venire a Firenze è stata la migliore scelta della mia vita”.

Non ha dubbi Johar Kanwer, studente dell’Ateneo fiorentino proveniente dal Pakistan iscritto al corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica per la sostenibilità:  “Quando mi sono trasferito temevo che, con persone di lingua e cultura diversa, avrei trovato molte difficoltà a inserirmi. Invece, i colleghi di Unifi e le persone che ho incontrato sono sempre stati gentili e ospitali con me”.

Una storia di integrazione nel segno della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo di cui si celebra ogni 21 maggio la Giornata mondiale. Una ricorrenza che mette in risalto non solo la ricchezza delle culture del mondo, ma anche il ruolo essenziale del dialogo interculturale per raggiungere la pace e lo sviluppo sostenibile.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato per la prima volta questa Giornata Mondiale nel 2002, in seguito all’adozione da parte dell’UNESCO della Dichiarazione Universale sulla Diversità Culturale proclamata l’anno precedente.

 


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Giovanni Gaeta

Il rischio climatico esiste: la conferma arriva dalle banche statunitensi

Uno studio condotto dal Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa pubblicato...
Leggi di più