Bambini a lezione di microbiologia agraria con un video animato

Il cortometraggio a cura del DAGRI si inserisce nelle attività divulgative legate al progetto ALL-IN

La microbiologia agraria spiegata ai più piccoli. La “lezione” è a cura del video animato “La vera storia dell’amicizia tra Rizobi e Leguminose”, realizzato da Kubeitalia e diretto da Carlo Viti (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie Alimentari Ambientali e Forestali – DAGRI), con la sceneggiatura di Francesca Decorosi (laboratorio Genexpress, DAGRI).

In lingua italiana, il video era originariamente sottotitolato in inglese e francese, a cui da poco è stato aggiunto anche l’arabo. L’integrazione rispecchia il focus del cortometraggio, connesso alle attività di divulgazione inerenti al progetto internazionale ALL-IN, coordinato dall’Ateneo fiorentino.

“Finanziato da CORE organic e SUSFOOD2 – spiega Carlo Viti – il progetto prevede la sinergia tra Italia, Algeria e Marocco per sviluppare sistemi di allevamento sostenibili. Per raggiungere tale traguardo – prosegue – un ruolo fondamentale è ricoperto dal potenziamento della produzione di erba medica, pianta leguminosa usata negli allevamenti per l’alimentazione degli animali”.

Proprio l’importanza delle leguminose rappresenta il tema centrale del cortometraggio: lo spaventapasseri Spavento spiega – in termini che risultino comprensibili anche ai bambini – la simbiosi instaurata tra erba medica e rizobi, particolari batteri del suolo, nonché i suoi effetti benefici su allevamento e agricoltura.

Il cortometraggio è stato presentato lo scorso giugno nell’ambito di ScienzEstate 2022 – l’evento divulgativo di Unifi organizzato da OpenLab – e nei locali del laboratorio Genexpress al Polo Scientifico di Sesto Fiorentino.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Giovanni Gaeta

Studiosa Unifi premiata dal Gruppo 2003 per la ricerca

Si tratta di Monica Dinu del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica...
Leggi di più