Epatologi toscani, premio in memoria di Roberto Giulio Romanelli

Assegnato durante la riunione annuale dell’Associazione.
Simone Cappelli riceve da Giacomo Laffi il Premio in memoria di Roberto Giulio Romanelli
Simone Cappelli riceve da Giacomo Laffi il Premio in memoria di Roberto Giulio Romanelli

Assegnato il Premio Roberto Giulio Romanelli, docente di Medicina interna presso l’Ateneo prematuramente scomparso nel 2019.

Il riconoscimento, indirizzato ad incoraggiare la ricerca sulle malattie del fegato, è stato conferito dall’Associazione degli Epatologi della Toscana nel corso della riunione annuale, tenutasi lo scorso 24 maggio a Viareggio.

La targa, attribuita per la migliore presentazione poster, è stata consegnata dal professore emerito in Medicina interna Giacomo Laffi – in rappresentanza della signora Maria Martelli Romanelli – a Simone Cappelli, come referente del gruppo che ha presentato la ricerca dal titolo “PNPLA3 genetic polymorphism helps to identify MASLD patients with more progressive liver disease in absence of major metabolic risk factors”. Fanno parte del gruppo Giovanni Petralli, Antonio Salvati, Gabriele Ricco, Lidia Surace, Ranka Vukotic, Piero Colombatto, Maurizia Rossana Brunetto.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from redazione

Domande sul Coronavirus, una rubrica online

Per approfondire i vari aspetti e le conseguenze legate all'emergenza sanitaria in...
Leggi di più