Finanziamento ERC per Zara Pogossian

Assegnato a Zara Pogossian, che entra in Unifi come professore associato di Civiltà Bizantina per chiamata diretta e si dedicherà a ricostruire la storia e le interazioni sociali, religiose e culturali dei popoli dell’Eurasia, e in particolare dell’Armenia, nel periodo medievale.

E’ entrata in servizio il primo ottobre come professore associato di Civiltà Bizantina, presso il Dipartimento di Lettere e filosofia, la professoressa Zara Pogossian.

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha autorizzato l’Ateneo alla chiamata diretta della docente, già Research Fellow presso il Center for Religious Studies della Ruhr-Universität-Bochum (Germania). Pogossian ha infatti ottenuto un prestigioso Consolidator Grant del Consiglio Europeo della Ricerca (ERC) per il progetto “Armenia Entangled: Connectivity and Cultural Encounters in Medieval Eurasia 9th – 14th Centuries”, di cui l’Ateneo fiorentino sarà la principale istituzione ospite.

Il progetto, finanziato dal Consiglio Europeo della Ricerca con 2 milioni di euro, sarà dedicato a ricostruire la storia e le interazioni sociali, religiose e culturali dei popoli dell’Eurasia, e in particolare dell’Armenia, nel periodo medievale.

Pogossian si occupa della storia dell’Armenia medievale, della cultura e della religione nel contesto dei contatti con gli altri popoli dell’area, fra il V e il XIV secolo. In precedenza la ricercatrice aveva già lavorato per un altro progetto europeo dell’ERC , “JewsEast”, presso la Ruhr Universität Bochum.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

More from Silvia D'Addario

Il destino degli intellettuali in fuga dall’Italia fascista

Nasce un portale scientifico open access dedicato all’emigrazione dall’Italia di studiosi, docenti...
Leggi di più