Progettare la didattica a distanza

Promuovere una maggiore consapevolezza tra studenti e insegnanti sulle potenzialità dell'apprendimento da remoto è l'obiettivo di un progetto europeo coordinato dall'Ateneo
Archivio fotografico 123rf.com - Riproduzione riservata
Archivio fotografico 123rf.com - Riproduzione riservata

La portata educativa della didattica a distanza è al centro del progetto europeo SuperRED (Supporting Self Regulated Learning in Digital and RemoteEducation), coordinato dall’Ateneo fiorentino, che ha ottenuto un finanziamento di 320mila per il periodo 2021-2023 dal programma Erasmus + (KA220).

Il progetto si propone di accompagnare gli insegnanti e gli studenti verso una maggiore consapevolezza nei confronti di un modello formativo imposto dalla pandemia, ma che necessita di un’adeguata preparazione per essere adottato.

“Studi recenti – spiega Maria Ranieri, docente di Didattica e pedagogia speciale, del Dipartimento Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia – mostrano che l’efficacia della formazione a distanza dipende da molteplici fattori fortemente interconnessi tra loro, tra cui spiccano le competenze digitali dei docenti e le capacità di autoregolazione degli studenti”.

“Il necessario ricorso alla tecnologia – prosegue la docente fiorentina – offre indubbi vantaggi ma, se non efficacemente messo in atto, può implicare aspetti negativi, in particolar modo per gli studenti, come dimostrato dall’aumento degli abbandoni scolastici durante il recente periodo di confinamento”.

Tra le attività previste da SuperRED rientrano la definizione di un quadro teorico per poter mettere a punto interventi formativi a distanza efficaci ed inclusivi, basati sull’impiego di serious-game; una app digitale per aumentare l’autonomia degli studenti nell’autoregolazione dell’apprendimento; uno strumento per supportare i docenti nella progettazione di ambienti e percorsi di apprendimento a distanza.

Oltre ad Unifi il consorzio è composto da enti di ricerca, università e tre istituti scolastici. In particolare  l’Istituto di Tecnologie Didattiche (CNR-ITD), l’Istituto Comprensivo Sarzana Capoluogo – ISA3 (Italia), la Open University of Catalonia, l’Escola Solc (Spagna), la Delft University of Technology (Olanda), il Bernarduscollege (Belgio).


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Romeo Perrotta

Onorevole e antico cittadino di Firenze. Storia di una riabilitazione postuma

Una mostra presso il Museo Nazionale del Bargello allestita in collaborazione con...
Leggi di più