Il teatro per la formazione dei futuri insegnanti

Centocinquanta studentesse hanno partecipato a un progetto che promuove l’utilizzo di tecniche teatrali nelle scuole, per educare alla cittadinanza

Frequentano il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria, le centocinquanta studentesse che hanno preso parte ad un progetto europeo di cui l’Ateneo è partner, per portare il teatro nelle scuole come metodo di insegnamento.
Nell’ambito del corso tenuto da Maria Ranieri docente di Didattica e pedagogia speciale, le future insegnanti hanno seguito una specifica attività formativa in aula e hanno partecipato all’interno delle scuole a sperimentazioni, che hanno coinvolto mille bambini tra i 9 e i 13 anni. L’iniziativa ha avuto come referente Francesco Fabbro, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI), e si è avvalsa dei ‘forma-attori’ Katiuscia Favilli e Daniele Torrini.

EAR – Forming active European Citizens through the dialectical method and theater”, questo il nome del progetto, mira a promuovere nelle istituzioni scolastiche una metodologia di educazione alla cittadinanza che combina l’uso del metodo dialettico con le tecniche teatrali, al fine di sviluppare la capacità di interagire efficacemente con gli altri, di esercitare un pensiero critico, di agire in maniera socialmente responsabile e democratica.

Il progetto – spiega Maria Ranieri – prevede l’elaborazione di una guida per insegnanti in cui sarà presentata la metodologia, la formazione degli insegnanti, sia in presenza sia distanza attraverso un’apposita piattaforma per l’e-learning,  la sperimentazione di attività didattica nelle scuole di cinque Paesi Europei e la valutazione dell’impatto degli interventi educativi a scuola a fine di migliorare ulteriormente la metodologia per implementarla anche in altri contesti

EAR è finanziato dall’Unione europea nell’ambito del programma Erasmus+  e, oltre all’Ateneo fiorentino, vede la partecipazione di partner da Grecia, Spagna, Portogallo e Inghilterra.
Il progetto si conclude il 26 novembre con la presentazione dei risultati.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

More from Laura Michelacci

Invenzioni Unifi alla settimana della tecnologia

La ricerca targata Unifi torna alla ribalta nazionale, dopo la partecipazione a...
Leggi di più