Unistem Day 2018 a Firenze

Video e materiali degli interventi svolti in occasione della giornata dedicata alla ricerca nell’ambito delle cellule staminali
Unistem Day a Firenze
Unistem Day a Firenze

L’edizione 2018 di UNISTEM Day, la giornata della scienza dedicata alla ricerca nell’ambito delle cellule staminali  si è svolta anche a Firenze, il 16 marzo.

Rivolta agli studenti delle scuole superiori la giornata è ormai un appuntamento fisso per l’apprendimento, la scoperta, il confronto sulle tematiche scientifiche di questo settore, ideato nel 2009 e coordinato da UniStem. A Firenze erano presenti 360 studenti da 13 scuole della Toscana.

L’evento si è tenuto in contemporanea in 74 Atenei e centri di ricerca in Italia, Austria, Francia, Germania, Polonia, Serbia, Spagna, Svezia, Gran Bretagna e Ungheria.

A Firenze, la mattinata, aperta dal benvenuto del rettore Luigi Dei,  ha visto gli interventi di Daniele Bani, del Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica su “Cellule staminali: si può riparare anche il nostro cervello?”, e di Francesco Vanzi, del Dipartimento di Biologia su “Dal cervello al computer e ritorno”.

Dopo un intermezzo a cura della Compagnia teatrale universitaria Binario di Scambio, dedicato alle letture sceniche da “Rossum’s Universal Robot” di Karel Capek, la mattina è proseguita con l’intervento di Alessandro Ridolfi, del Dipartimento di Ingegneria Industriale su “I robot fra noi…”, e di Luca Toschi, del Dipartimento di Scienze politiche e sociali su “Chi ha paura dei robot”.

Guarda su YouTube la playlist di tutti gli interventi

Le presentazioni di

 


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from redazione

Il Dipartimento di Chimica ai vertici di un network europeo sul ruolo dei glicoconiugati in diverse patologie

Firenze gestirà il finanziamento europeo per la formazione di un network interdisciplinare...
Leggi di più