Alla scoperta dei segreti del Sole

L’Ateneo partecipa alla missione spaziale europea, partita da Cape Canaveral, che indagherà il Sole a una distanza ravvicinata mai raggiunta prima.

E’ decollata lunedì 10 febbraio da Cape Canaveral in Florida a bordo di un razzo Atlas V la sonda interplanetaria “Solar Orbiter”. La missione spaziale a caccia dei segreti del Sole è realizzata dall’Agenzia spaziale europea (ESA) e vede il contribuito significativo della ricerca dell’Ateneo fiorentino.

Sulla sonda è montato il coronografo Metis, cioè il telescopio che osserverà la corona, la parte più esterna dell’atmosfera solare, a una distanza ravvicinata mai raggiunta prima: principal investigator di Metis è Marco Romoli, docente di Astrofisica UNIFI e associato dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Il progetto Metis è a firma prevalentemente italiana, finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana tramite l’INAF e progettato da ricercatori di vari osservatori e atenei italiani; il coronografo è stato prodotto da un consorzio di industrie nazionali guidato da OHB Italia e Thales Alenia Space.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Duccio Di Bari

Un robot per cercare l’anidride carbonica nel mare

Il robot subacqueo autonomo FeelHippo, sviluppato dall’Università di Firenze, ateneo che fa...
Leggi di più