Rilievo laser scanner San Gimignano

Come indagare il rischio sismico negli edifici monumentali

Pubblicati sulla rivista scientifica internazionale “Journal of Performance of Constructed Facilities” i risultati del progetto di ricerca RiSEM, finanziato dalla Regione Toscana, che ha coinvolto tre dipartimenti UNIFI ed uno dell’Ateneo senese. Il caso di studio selezionato sono state le torri medioevali di San Gimignano.

Anabaena, il batterio studiato

Il segreto dell’ordine? Il disordine

La natura si serve di un apparente disordine per realizzare le strutture ordinate e regolari che si osservano in numerosi organismi. Lo racconta una ricerca dell’Ateneo e del Weizmann Institute of Science pubblicata su Plos Biology.

Alessandro Manzoni-foto Centro Nazionale Studi Manzoniani

Nuova pubblicazione dei Carteggi letterari di Alessandro Manzoni

Una figura centrale per l’Italia e l’Europa nel dibattito politico, religioso e filosofico dell’Ottocento. Un uomo schivo e riservato, teso ad una ricerca razionale, lucida e sofferta. E’ il ritratto di Alessandro Manzoni che esce dalla nuova pubblicazione dei Carteggi letterari, promossa dal Centro Nazionale Studi Manzoniani. Ne parliamo con Irene Gambacorti, ricercatrice del Dipartimento di Lettere e Filosofia, che insieme a Laura Diafani, ex assegnista di ricerca dell’Ateneo, ha curato l’edizione.

Foto Tommaso Gaifami

Agricoltura biologica: un tutorial Unifi per valutare la fertilità del suolo

Un video per autovalutare la fertilità del suolo in agricoltura biologica in modo da programmare meglio gli interventi colturali e i tempi di lavorazione. E’ uno dei risultati della ricerca Unifi coinvolta nel progetto europeo FertilCrop (Fertility Building Management Measures in Organic Cropping Systems), nell’ambito del programma quadro per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020.

immagine_archivio123rf.com

Rischio cardiovascolare: dieta vegetariana e mediterranea, pari efficacia per la prevenzione

Una dieta vegetariana che includa uova e latticini è efficace come una dieta mediterranea nel ridurre il rischio cardiovascolare. E’ il risultato di uno studio, realizzato da ricercatori dall’Università di Firenze e dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, pubblicato su Circulation, rivista dell’Associazione Americana di Cardiologia (AHA).