Il Museo di Antropologia festeggia 150 anni

Il 28 novembre 1869 veniva istituito il primo museo italiano di Antropologia, ad opera di Paolo Mantegazza. Una serie di iniziative celebra la ricorrenza, fra storia e prospettive future delle collezioni.

Una realtà culturale unica, la più antica in Italia nel suo genere, un giro del mondo e dei suoi popoli in venti sale. Il Museo di Antropologia ed Etnologia dell’Università di Firenze festeggia 150 anni.

La realtà espositiva nacque nel 1869 grazie a Paolo Mantegazza, figura poliedrica di antropologo, medico, politico, sostenitore delle teorie darwiniane sull’evoluzione degli esseri viventi e dello studio dell’uomo in rapporto con l’ambiente: nello stesso anno Mantegazza fu chiamato a ricoprire la prima cattedra universitaria italiana di Antropologia presso l’Istituto di Studi Superiori Pratici e di Perfezionamento, l’antenato dell’Ateneo fiorentino.

Il nucleo originale del Museo risale alle raccolte medicee e a quelle del Granduca Pietro Leopoldo di Toscana ma le collezioni col tempo si sono arricchite grazie ai viaggi di esplorazione e alle spedizioni intraprese dal XVI secolo in poi, come – ad esempio – quella di James Cook nel Pacifico, quella di Odoardo Beccari in Nuova Guinea e molte altre più recenti, come quella di Fosco Maraini in Giappone.

Il Museo conserva 30.000 manufatti etnografici, raccolti nell’arco di cinque secoli e provenienti dai cinque continenti, oltre a 7.000 reperti antropologici che vanno dalla preistoria all’epoca moderna, 40.000 stampe fotografiche e 7.000 negativi, 800 calchi anatomici in gesso, 80 strumenti scientifici e un ricco archivio di lettere, documenti e manoscritti.

Le collezioni divengono oggi uno stimolo al confronto e al dialogo con le varie culture: per questo il museo ha spesso ospitato rappresentanti delle comunità dei popoli nativi e ha diffuso i loro racconti.

La ricorrenza dei 150 anni viene celebrata giovedì 28 novembre con una giornata di apertura gratuita, un convegno sulla storia e le prospettive del museo, un momento musicale. Dal 29 novembre all’1 dicembre è in programma un ricco calendario di visite guidate a tema (programma delle iniziative).

Guarda i video dedicati al Museo di Antropologia e Etnologia




COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Duccio Di Bari

Imprese, l’importanza degli indicatori non finanziari

Una ricerca del Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa (DISEI) ha...
Leggi di più