Procedure precliniche per la medicina personalizzata, riconoscimento europeo per docenti Unifi

Mario Pazzagli, Pamela Pinzani e Paola Turano collaborano al consorzio SPIDIA4P premiato nell'ambito dell’iniziativa “CEN e del CENELEC Standards + Innovation Awards”
I membri del consorzio SPIDIA4P. In prima fila al centro il coordinatore Uwe Oelmüller. Alla sua sinistra Paola Turano e Mario Pazzagli e, ultima, Pamela Pinzani

Sono guidati da docenti dell’Ateneo fiorentino due dei diciannove team partner del consorzio SPIDIA4P (Standardisation of generic Pre-analytical procedures for In-vitro DIAgnostics for Personalized Medicine) che si è aggiudicato il premio nella categoria “progetto” nell’ambito dell’edizione 2021 del “CEN e del CENELEC Standards + Innovation Awards”, l’iniziativa che premia i più importanti contributi della ricerca e dell’innovazione alla normazione nel campo delle procedure pre-analitiche applicate alla medicina personalizzata.

Si tratta di Mario Pazzagli e Pamela Pinzani del Dipartimento di Scienze Biomediche, Sperimentali e Cliniche Mario Serio, che per il team UNIFI si sono occupati principalmente degli aspetti legati alla fase preanalitica delle Cellule Tumorali Circolanti e del DNA libero circolante (biopsia liquida) e di Paola Turano del Dipartimento di Chimica che ha guidato il team del Consorzio Interuniversitario CIRMMP e del Centro Risonanze Magnetiche CERM per gli aspetti legati alla metabolomica.

Iniziato nel 2017 e finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020, SPIDIA4P ha previsto lo sviluppo di standard internazionali (CEN/TS e ISO/IS) che affrontano diversi aspetti delle procedure pre-analitiche applicate alla medicina personalizzata, e affonda le sue radici nei risultati scientifici ottenuti dal precedente progetto FP7 SPIDIA (Standardisation and improvement of generic pre-analytical tools and procedures for in vitro diagnostics).

Le nomination al “CEN e del CENELEC Standards + Innovation Awards” sono avanzate dagli enti nazionali afferenti al CEN (Comitato Europeo di Normazione) e al CENELEC (Comitato Europeo di Normazione ELEttroteCnica), tra le storie di successo che combinano innovazione e standardizzazione a livello europeo.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Romeo Perrotta

Allenare la manualità aiuta il controllo motorio

La conferma da un algoritmo messo a punto da uno studioso del...
Leggi di più