Città intelligenti, riconoscimento europeo per Snap4city

La piattaforma fiorentina potrà essere utilizzata dai decisori delle politiche pubbliche cittadine per offrire servizi e informazioni in materia di ambiente e mobilità grazie all'analisi dei big data

Successo dell’Ateneo fiorentino nella competizione europea tra le piattaforme più innovative in materia di Internet of Everything (IoE), l’approccio che “connette” spazi fisici, oggetti e dispositivi mobili, offrendo enormi opportunità di sviluppo per le città intelligenti.

La soluzione open source Snap4City sviluppata dal DISIT Lab (Distributed Systems and Internet Technology Lab), diretto da Paolo Nesi, del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione ha ottenuto il primo premio di “Select4Cities”, una gara lanciata nell’ambito del programma europeo Horizon 2020 per offrire uno strumento gratuito ai decisori delle politiche pubbliche cittadine da applicare nei settori della logistica, dei trasporti, dell’ambiente e della sicurezza. La realizzazione del progetto fiorentino è stata possibile grazie al finanziamento europeo di 700mila euro.

La piattaforma, validata durante la competizione nelle città di Anversa ed Helsinki, è stata particolarmente apprezzata per la capacità di sviluppare analisi dei dati, di coinvolgere sviluppatori e utenti finali in hackathon, di creare applicazioni concrete per funzionari, cittadini, turisti e operatori ICT.

Snap4City è una soluzione open source, frutto di 4 anni di ricerca, in grado di sfruttare l’intelligenza artificiale, e le tecnologie dei big data per migliorare la sicurezza delle città offrendo rilevamento anomalie, allerta precoce, valutazione del rischio ambientale. Il sistema è stato realizzato integrando un altro prodotto fiorentino – KM4City –  che offre servizi geolocalizzati in tutta la Toscana, suddivisi per 500 tipologie (mobilità, turismo, beni culturali, servizi al cittadino, meteo) sempre attraverso i big data.

Snap4city è già utilizzato all’interno di vari progetti nazionali ed europei. Tra questi anche Replicate, coordinato dal Comune di Firenze, che ha adottato la piattaforma per la Smart City Control Room di Firenze  per l’aggregazione di dati in materia di mobilità ed energia, l’analisi di dati ambientali, la previsione di flussi del traffico e dei parcheggi.

La cerimonia di premiazione si è svolta a Barcellona nell’ambito di Smart City Expo World Congress.

Maggiori dettagli del progetto nel video


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Romeo Perrotta

Riqualificazione di piazza di Cestello, il contributo di Architettura

Il restyling di questa porzione dell'Oltrarno sarà realizzato tenendo conto delle osservazioni...
Leggi di più