L’Ateneo scende in pista con la nuova auto senza pilota

Il Firenze Race Team progetta la sua prima vettura concepita direttamente con sistema di guida driverless e si prepara alle competizioni estive in Ungheria e a Varano de’ Melegari

Il 2024 sarà un anno spartiacque per il Firenze Race Team, la squadra ufficiale dell’Ateneo fiorentino di Formula SAE, la competizione internazionale della Society of Automotive Engineers che mette a confronto prototipi di monoposto progettati da giovani universitari di tutto il mondo.

Supportato dal Dipartimento di Ingegneria industriale e dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, il Firenze Race Team rappresenta una palestra di formazione e introduzione al mondo del lavoro, che mette in sinergia discipline tecniche e meccaniche con competenze di design, economia, marketing e comunicazione. È composto da circa cento studenti provenienti da tutte le scuole dell’Ateneo, con una presenza femminile in costante crescita anche nei reparti tecnici.

Dopo il primo posto nella “Classe 3” conquistato nell’edizione 2022 della Formula Student, il team Unifi si prepara alle competizioni di quest’anno con un’importante new entry in pista: la FR-24, prima vettura concepita direttamente per guida driverless.

“Si tratta di una sfida complessa ma intrigante – afferma Tiziano Fontanelli, team leader del Firenze Race Team e studente di Ingegneria meccanica –. A differenza della FR-17T, sulla quale era stato implementato un sistema di guida senza pilota su una vettura ‘tradizionale’, il nuovo modello nasce con l’idea di essere autonomo. Abbiamo dovuto eseguire diverse attività di testing per calibrare al meglio l’algoritmo, da noi sviluppato, che attraverso sensori e videocamere acquisisce i dati (posizione, orientamento nell’ambiente, riconoscimento degli oggetti), definisce la traiettoria e trasmette alla parte meccanica i comandi di accelerazione, frenata e cambio di direzione”.

“Abbiamo già completato la fase di progettazione e ci stiamo occupando della parte realizzativa. FR-24 – precisa Fontanelli – può essere predisposta anche per essere guidata da un pilota umano”.

Nel 2024 il team fiorentino parteciperà a due competizioni. Il primo impegno sarà in Formula Student East e si terrà in Ungheria dal 29 luglio al 4 agosto. “A gennaio abbiamo sostenuto le prove preliminari a quiz, che assegnano i posti in gara e mettono alla prova i partecipanti con domande tecniche generali e quesiti specifici sul regolamento inerente alla progettazione della vettura. Le nostre risposte sono state quasi perfette e siamo risultati il miglior team italiano”. Sul circuito ungherese il Firenze Race Team gareggerà nella categoria combustion; quindi, con auto dotata di motore a combustione interna e condotta da pilota.

Il secondo appuntamento stagionale si terrà dal 4 all’8 settembre sul circuito di Varano de’ Melegari e sarà la vettura con sistema driverless a partecipare nella competizione di Formula ATA, questa volta in “Classe 1”, che prevede prove statiche e dinamiche.

“È un traguardo importantissimo per il Firenze Race Team. Nel 2022 avevamo trionfato nelle sfide di carattere progettuale e di business plan, adesso è il momento di scendere in pista. FR-24 è frutto di più di un anno di lavoro, un tempo piuttosto lungo ma necessario perché ogni anno il livello degli avversari aumenta e noi vogliamo farci trovare pronti”.

“Far parte del Team – conclude lo studente – è sicuramente un’esperienza che amplia gli orizzonti umani e professionali. Da studente, ti confronti con ragazzi che condividono la tua stessa passione e metti subito in pratica nozioni e competenze apprese durante i corsi di studio; da futuro professionista, avrai un assaggio delle dinamiche che avvengono in azienda, acquisendo un’impostazione al lavoro che, al momento delle selezioni, le imprese tengono in grande considerazione”.

La squadra fiorentina svolge attività di recruiting generalmente tra settembre e ottobre e lo scorso anno sono pervenute una settantina di candidature.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Giovanni Gaeta

Uno studio a supporto dello sviluppo sostenibile nell’Unione Europea

SPES è coordinato dal Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa, punta...
Leggi di più