Malattie psichiatriche, scoperte componenti genetiche comuni a più patologie

Unifi ha partecipato a una ricerca pubblicata su Cell, a cura di un network mondiale di studiosi che ha identificato nuovi loci genetici per otto patologie psichiatriche.
Archivio fotografico 123rf.com - Riproduzione riservata
Archivio fotografico 123rf.com - Riproduzione riservata

Un network internazionale di ricerca ha identificato nuovi loci genetici (la posizione di un gene all’interno di un cromosoma) la cui mutazione è associata al rischio di ammalarsi di otto malattie psichiatriche. L’analisi ha anche rilevato che alcune componenti genetiche sono comuni a più di una patologia psichiatrica.

Il lavoro, pubblicato su Cell, ha visto la partecipazione, per l’Ateneo fiorentino, di Benedetta Nacmias e Sandro Sorbi, docenti di Neurologia presso il Dipartimento Neurofarba (Neuroscienze, Psicologia, Area del Farmaco e Salute del Bambino) insieme a Valdo Ricca, docente di Psichiatria presso il Dipartimento di Scienze della Salute (“Genomic Relationships, Novel Loci, and Pleiotropic Mechanisms across Eight Psychiatric Disorders” https://doi.org/10.1016/j.cell.2019.11.020 ).

Il Consorzio di genomica psichiatrica – questo il nome del network mondiale, composto da 600 ricercatori e guidato dall’Università di Harvard – ha eseguito l’indagine genomica di oltre 230mila pazienti affetti da anoressia nervosa, disturbo da deficit di attenzione, autismo, disturbo bipolare, depressione, disturbo ossessivo compulsivo, schizofrenia e sindrome di Tourette. Il confronto è stato effettuato con oltre 490mila soggetti sani, come campioni di controllo. Sono 109 i loci genetici che si sono rivelati associati con almeno due patologie psichiatriche.

I risultati della ricerca potranno avere importanti ricadute sulla psichiatria, sulla classificazione sistematica delle malattie, sullo sviluppo futuro di nuovi farmaci e sulla prevenzione del rischio di contrarre tali patologie.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Duccio Di Bari

Cambiamento climatico, il lago più antico d’Europa svela gli scenari futuri

L’Ateneo ha partecipato ad una ricerca internazionale su Nature che ha studiato...
Leggi di più