Proclamati i vincitori del premio di laurea “Tindari Baglione”

L'iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Giuridiche. La cerimonia si è svolta al palazzo di giustizia alla presenza del rettore Luigi Dei e dei vertici della magistratura fiorentina
foto_gruppo_vincitori_tindari_baglione

Bianca Ballini, Clementina Colucci, Jennifer Fani e Gianmarco Gori si sono aggiudicati la prima edizione del premio di laurea “Tindari Baglione”, riservato a quattro laureati in Giurisprudenza dell’Ateneo fiorentino nell’anno solare 2017.

La proclamazione dei vincitori è avvenuta mercoledì 30 maggio presso il Palazzo di Giustizia nel corso di una cerimonia nella quale sono intervenuti il rettore Luigi Dei e il direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche Patrizia Giunti, insieme ai vertici della magistratura fiorentina: la presidente della Corte di Appello Margherita Cassano, il procuratore generale presso la Corte di Appello Marcello Viola, la presidente del tribunale Marilena Rizzo, il procuratore capo della Repubblica  Giuseppe Creazzo, la presidente del comitato culturale “Tindari Baglione” Anna Maria Baglione.

Il rettore Luigi Dei con Jennifer Fani

L’iniziativa è stata promossa dal comitato “Tindari Baglione” in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Ateneo, per ricordare i meriti umani e professionali del magistrato Tindari Baglione, già Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Firenze, prematuramente scomparso nel giugno 2015.

Ai quattro vincitori andranno duemila euro ciascuno. Al bando hanno partecipato diciotto neodottori fiorentini.

Due delle tesi vincitrici riguardano il diritto penale: Bianca Ballini ha trattato «Le clausole di esiguità penale nella recente esperienza legislativa» (relatore Fausto Giunta) mentre Clementina Colucci si è occupata di «Incertezza del diritto penale giurisprudenziale: meccanismi di stabilizzazione e ruolo del precedente vincolante» con relatore Michele Papa. Jennifer Fani ha scelto il diritto processuale penale parlando del «Trattamento del malato di mente autore di reato: dagli O.p.g. alle R.e.m.s.»  con relatrice Alessandra Sanna. Gianmarco Gori si laureato in Filosofia del diritto con Emilio Santoro trattando il tema dei «Diritti dei detenuti tra giurisprudenza Cedu e politiche penali».

La realizzazione del premio è avvenuta grazie al sostegno di Confindustria Firenze, Banca Cr Firenze e Rosss spa.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Romeo Perrotta

Cooperazione allo sviluppo, due storie

“Impegnarsi per costruire una società diversa spinge a guardare al mondo della...
Leggi di più