Premio Aspen Institute a Luca Bindi per le ricerche sui quasi cristalli

Lo studioso fiorentino, insieme a Paul J. Steinhardt dell'Università di Princeton, ha dimostrato l'importanza di questo materiale, di origine extraterrestre, ma riproducibile in laboratorio, e le sue possibili applicazioni nella ricerca e in ambito industriale.

“The quest for forbidden crystals” (“La ricerca di cristalli probiti”) è il titolo dello studio, condotto da Luca Bindi del Dipartimento di Scienze della Terra e da Paul J. Steinhardt del Dipartimento di Fisica dell’Università di Princeton, che si è aggiudicato il Premio Aspen Institute Italia.

La ricerca vincitrice, pubblicata da diverse riviste scientifiche internazionali, ha messo in evidenza l’importanza dei quasi cristalli, materiali a metà tra lo stato cristallino e quello vetroso, di origine extraterrestre e oggi riprodotti in laboratorio, che presentano interessanti proprietà per il loro utilizzo industriale (in particolare la bassa conduzione di calore e di elettricità), oltre a fornire informazioni riguardanti le condizioni del sistema solare primordiale e sulla formazione dei pianeti.

L’indagine, in particolare, dimostra le ampie possibilità di scoprire nuovi quasi cristalli in natura e di estendere i risultati di questo nuovo campo di ricerca ad altri ambiti scientifici e a inedite applicazioni industriali.

La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma giovedì 25 ottobre presso la sede di Aspen Institute Italia (Palazzo Lancillotti, Piazza Navona, 114).

Il Premio Aspen Institute Italia per la collaborazione e la ricerca scientifica tra Italia e Stati Uniti è stato istituito nel dicembre 2015 nel quadro del costante impegno dell’Istituto per l’internazionalizzazione della leadership e per le relazioni transatlantiche. Il riconoscimento viene assegnato ogni anno a una ricerca nell’ambito delle scienze naturali, teoriche o applicate, frutto della collaborazione tra scienziati e organizzazioni di ricerca dell’Italia e degli Stati Uniti.


COPYRIGHT: © 2017 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE.
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo post sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribution ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0).

Written By
More from Romeo Perrotta

Evoluzione del paesaggio, la morfologia del fiume Paglia

Uno studio del Dipartimento di Scienze della Terra, pubblicato sulla rivista Catena,...
Leggi di più