Pubblicazioni

Tetide, l’Oceano scomparso, e la formazione della crosta continentale

Paola Vannucchi del Dipartimento di Scienze della Terra ha partecipato ad una ricerca su PNAS che propone una nuova modalità di formazione della crosta continentale. A partire dallo studio, con modelli numerici, del più antico frammento rimasto al mondo dell’Oceano Tetide, nelle profondità del Mar Ionio.

Artide, studiare l’aerosol per modellizzare il clima

Un team del Dipartimento di Chimica ha collaborato alla ricerca internazionale che per la prima volta ha fornito i dati completi sulla composizione dell’aerosol in Artide. Informazioni indispensabili per capire l’impatto delle emissioni sul clima della regione polare.

MERS virus, archivio fotografico 123rf.com - Riproduzione riservata

Infezioni virali, il ruolo delle metalloproteine

I più autorevoli scienziati a livello internazionale nel settore delle metalloproteine mettono in luce il ruolo dei composti ferro-zolfo nella modulazione della risposta del nostro organismo alle infezioni virali, come i Coronavirus. Uno degli autori della review pubblicata su Nature Chemistry, Simone Ciofi Baffoni, del Dipartimento di Chimica e del Centro Risonanze Magnetiche CERM, spiega come la comprensione dei processi alla base dell’azione di tali composti potrà aiutarci a sviluppare nuovi bersagli farmacologici per combattere un’ampia gamma di virus.

Archivio fotografico 123rf.com - Riproduzione riservata

Quante specie di alberi ci sono nel mondo?

La ricerca di una rete internazionale, con la partecipazione di Unifi, ha stimato non solo il numero totale ma anche quello delle specie che potremmo ancora individuare. Una ricchezza, in termini di biodiversità, da proteggere.

L’origine del dolore dell’emicrania

Una ricerca coordinata da un gruppo di scienziati della Farmacologia Clinica e del Centro Cefalee dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi ha evidenziato su Nature Communications il ruolo centrale del sistema nervoso periferico nel generare il disturbo